ATTENZIONE: la tua versione di Microsoft Internet Explorer è obsoleta e potrebbe compromettere la tua corretta navigazione. Aggiornala adesso!

Raccoglitori    Riciclatori    Impianti di Trattamento
Imprese/PA    Officine   


Imprese/PA
Produttori/Importatori
Raccoglitori/Riciclatori

partner

IL PUNTO COBAT CALCINA ECCELLENZA DEL FRIULI

Dopo Trieste il tour friulano di Panorama d'Italia ha fatto tappa a Udine. Giorgio Mulè, direttore del settimanale, ha moderato il dibattito con le eccellenze imprenditoriali del territorio. Tra queste la Calcina Iniziative Ambientali - Punto Cobat, fondata dal presidente Lino Calcina nel 1976. Insieme a Marco De Eccher (Portopiccolo Sistiana), Massimo Blasoni (Sereni Orizzonti), Alessandra Sangoi (Ad Sangoi) e altri imprenditori, è intervenuto anche Elia Calcina, responsabile commerciale dell'azienda con sede a Trieste, il quale ha affermato: "Non bisogna aver paura dei rifiuti, sono una risorsa".

video correlati

QUALE MOBILITA', IL FUTURO È DELLE AUTO ELETTRICHE

QUALE MOBILITA', IL FUTURO È DELLE AUTO ELETTRICHE

La conferenza nazionale "QualEnergia?" raddoppia e diventa "QualeMobilità" per parlare della rivoluzione, sempre più vicina, delle auto elettriche. L'obiettivo è dire addio al diesel entro dieci anni a favore di veicoli a emissioni zero. Oltre al progetto con Enel e Class Onlus per dare una seconda vita alle batterie, Cobat sta lavorando alla promozione di accordi tra i Comuni italiani per incentivare l'utilizzo di veicoli green e uniformare le normative in materia. Intanto cresce l'attenzione degli italiani verso la mobilità sostenibile. Secondo uno studio di Lorien Consulting, il 70% dei nostri connazionali sarebbe disponibile a spendere di più per acquistare un'auto elettrica.

leggi
QUALENERGIA: PIU' LAVORO CON L'ECONOMIA CIRCOLARE

QUALENERGIA: PIU' LAVORO CON L'ECONOMIA CIRCOLARE

Economia circolare, occupazione e innovazione. Questi i temi trattati nella seconda giornata del forum "QualEnergia?" organizzato a Roma da Legambiente con il sostegno di Cobat, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club. Presentata anche un'interessante ricerca di Lorien Consulting secondo la quale il 74% degli italiani ritiene che l'innovazione ambientale possa creare nuovi posti di lavoro. Ben l'88% dai nostri connazionali crede inoltre che l'economia circolare possa rappresentare un vantaggio per il nostro Paese.

leggi
UNA ROADMAP PER DIRE ADDIO AL CARBONE

UNA ROADMAP PER DIRE ADDIO AL CARBONE

Obiettivo 2030: rinnovabili ed economia circolare per cambiare il futuro. Questo il tema del X forum "QualEnergia?" organizzato a Roma da Legambiente in collaborazione con Cobat, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club. Tra le priorità la promozione dell'elettrico e l'addio al carbone. Durante il confronto tra istituzioni e imprese, è stata presentata una roadmap di decarbonizzazione, mirata al 2030 e oltre, a favore delle energie pulite.

leggi
R.O.B.I. SRL AL CONVEGNO DI GIOVANI IDEE

R.O.B.I. SRL AL CONVEGNO DI GIOVANI IDEE

Venerdì 10 novembre l'azienda bergamasca R.O.B.I. , partner di Cobat è intervenuta al convegno dell'associazione Giovani Idee, organizzato nell'ambito del progetto triennale "Abitare l'Europa", quest'anno incentrato sul tema dell'ambiente.

leggi
INNOVAZIONE E RINNOVABILI, GLI ITALIANI CI CREDONO

INNOVAZIONE E RINNOVABILI, GLI ITALIANI CI CREDONO

Gli italiani credono nell'energia solare e nelle rinnovabili, e la metà di loro sarebbe disponibile ad acquistare un'auto elettrica. E' quanto emerge dal XV Rapporto "Gli italiani, il solare e la green economy" realizzato da Fondazione Univerde, IPR Marketing e Cobat, presentato all'università Bicocca di Milano.

leggi
FINE VITA DEI VEICOLI: CAR E COBAT ALLEATI

FINE VITA DEI VEICOLI: CAR E COBAT ALLEATI

Favorire alleanze di filiera per il fine vita dei veicoli nell'ottica di tutelare operatori del settore, cittadini e ambiente. Il tutto all'insegna del recupero dei materiali e della legalità. Se n'è parlato durante l'assemblea nazionale degli Autodemolitori Riuniti che si è svolta al Grand Hotel di Rimini. Alfonso Gifuni, presidente Car, e Claudio De Persio, direttore operativo Cobat, hanno illustrato l'importante accordo nazionale siglato dagli autodemolitori e dal Consorzio. Presenti anche Giancarlo Morandi e Michele Zilla, rispettivamente presidente e direttore generale di Cobat. Nell'occasione il dirigente della Polizia stradale di Rimini, Angelo Frugieri, ha sottolineato pubblicamente l'impegno del Consorzio a favore della legalità.

leggi
Logo COBAT